Nunzia

Nunzia

30 luglio 2018 Testimonianze

Ciao, sono Nunzia, ho 52 anni,ed ho scoperto nel 2013 di avere un cancro al seno. Mi sono dovuta curare con radioterapia e cure ormonali. Dopo quasi 4 anni, quando tutto sembrava procedere nel migliore dei modi, le continue analisi alle quali sono stata sottoposta, hanno evideniziato l’insorgere di un cancro, questa volta alle ossa. Le PET hanno evienziato n°5 punti interessati. Mi sono curata con chemioterapia in pasticche per circa 1 anno. Le ulteriori PET hanno avedenziato poi una regressione del male, ma putroppo , in seguito, il male ha trovato le contromisure alla cura che ha cessato di incidere, avendenziando un consolidamento del male. Così sono stata costretta a cambiare ancora la cura. Ho cominciato la somministrazione di un farmaco innovativo, primo caso in Italia di cura . Nel frattempo, tramite amicizie, sono venuta a conoscenza della Fondazione Onlus AMOR ed ho iniziato, come cura coadiuvante, la somminisrazione per via rettale, dell’ozono. Dopo circa 3/ 4 mesi dall’inizio di entrambe le cure, ho effettuato una nuova PET. Questa volta ci siamo trovati di fronte ad un’incredibile sorpresa. Il cancro era regredito al punto tale da non manifestare più alcuna evidenza perchè la PET si era negativizzata. Io so bene che il male non può essere scomparso completamente , ma ha decisamente accusato il colpo, ritirandosi in maniera decisa. Io sono stata sempre attenta a tutte le condizioni psicologiche ed alimentari che potessero essere dipese dal mio comportamento, ma certamente l’associazione delle 2 cure , senza sapere con esattezza i meriti dell’una o dell’altra, hanno prodotto il grande risultato. Andrò certamente avanti così!! Un saluto a tutti sperando che questa testimonianza serva per alimentare il coraggio ,la speranza e la convinzione , che servono a tutti noi.